Archivio Storico della Diocesi Alife-Caiazzo

 

L’archivio storico diocesano nasce nel 1986, con l’unione delle ex Diocesi di Alife e di Caiazzo, nel programma di riorganizzazione delle diocesi italiane e durante l’episcopato di Mons. Angelo Campagna.
L’Archivio ha sede in Caiazzo (Piazza S.Stefano Menicillo,1) ed è formato dall’insieme della documentazione e degli scritti della ex Curia diocesana di Caiazzo, ex curia Diocesana di Alife, del Capitolo di Caiazzo e Capitolo di Alife, degli Enti ecclesiastici dipendenti dall’Autorità diocesana o di singole persone e istituzioni, o di altri Enti formalmente eretti o che di fatto vivono ed operano all’interno della Chiesa locale (ordini e congregazioni religiose, associazioni, gruppi, movimenti…) fatti pervenire in deposito, in donazione o a qualsiasi altro titolo giuridico e gli archivi storici delle parrocchie della diocesi di Alife-Caiazzo.

L’Archivio si presenta in forma disorganizzata e disomogenea e il lavoro di riordino ha identificato ad oggi i seguenti fondi:

Fondo del Seminario di Caiazzo;
Fondo della Confraternite ex diocesi Caiazzo;
Fondo Monastero della SS.Concezione;
Fondo del Capitolo della Cattedrale di Caiazzo;
Fondo del Seminario dell’ex Diocesi di Alife;
Fondo delle Confraternite dell’Ex Diocesi di Alife;
Fondo dell’archivio dell’Ex Diocesi di Alife.

L’archivio inerente le attività amministrative della curia ha sede in Piedimonte Matese, così come le attività di deposito.

Fanno parte dell’Archivio Storico diocesano i quattro archivi dichiarati di notevole interesse storico e pertanto sottoposti alla disciplina del decreto legislativo del 29 ottobre 1999, n. 490, con decreto n. 784/IV.1 del 17 marzo 2004:

Archivio Capitolo cattedrale Alife;
Archivio storico Diocesi Alife;
Archivio Capitolo cattedrale Caiazzo;
Archivio storico Diocesi Caiazzo.